Come affrontare la depressione e l’ansia durante l’estate

Con l’arrivo dell’estate bisogna saper affrontare la depressione e l’ansia perché, a dispetto di quanto si crede, il periodo più caldo dell’anno è causa di molti fastidi. Il contesto ambientale, infatti, è una causa molto importante per tutti i disturbi depressivi. Per tutto questo ci sono alcune regole e metodi da seguire per saper gestire e affrontare queste situazioni.
Saper affrontare la depressione e l’ansia
Innanzitutto bisogna saper affrontare la depressione. Questa è un fenomeno molto diffuso nell’uomo contemporaneo che, a dispetto di una grande evoluzione scientifica, non riesce a fermarsi e interrogarsi su questo tipo di disturbo. Viviamo in un’epoca dove tutto deve essere ‘figo’, ‘top’, positivo, utile, veloce, dove tutti devono sapersi fare da soli, in una prospettiva simile l’ansia e la depressione appare inconcepibile. E come tale viene derubricata, snobbata o liquidata come esagerazione di chi ne soffre con danno maggior di costui che si trova a vivere una situazione certamente non piacevole e, per giunta, ad esserne rimproverato.

Inoltre bisogna distinguere nel vasto panorama dell’ansia e della depressione. Ci sono diversi livelli, dalle forme più lievi a quelle patologiche e per ognuna bisogna rispondere con soluzioni o terapie adatte.
I cinque metodi per affrontare la depressione
Come anticipato l’estate è un fenomeno ambientale che incide sui disturbi dell’ansia, ma esistono 5 rimedi che possono incidere e aiutare ad affrontare la depressione.

Innanzitutto lo stile di vita. L’estate è il periodo più disordinato dell’anno dove si cambiano i ritmi (alimentari, del sonno, relazionali, eccetera) e questo comporta un cambiamento che bisogna tenere in considerazione.

A livello alimentare il metabolismo subisce delle variazioni anche in base alle alte temperature estive; per questo bisogna rivolgersi al proprio medico ed evitare di utilizzare la solita dose di farmaci, perché potrebbe non essere idonea e necessaria.

Esiste una forma rara di depressione, la Summer Affectiv Desorder, che si verifica proprio durante l’estate e l’aumento della luce diurna e che, a differenza delle altre persone, influisce negativamente sull’umore e la stabilità emotiva.

Sempre in estate, per quanto potrebbero aumentare le ore da dedicarvi, il sonno è spesso disturbato e poco lineare e questo genera ansia e disturbi di depressione in chi già ne soffre o iniziarli in chi non ne ha.

Infine c’è da tener presente il luogo dove si decide di trascorrere le vacanze. Come già detto, gli spostamenti e il cambiamento del tenore di vita può essere deleterio per tanti. La vacanza non è uguale per tutti e anzi molto spesso è sinonimo di stress e fastidi vari che rischiano di trascinarsi anche durante il corso dell’anno.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento