Da Bologna in arrivo Easy Joint, la droga «leggera» a basso contenuto di THC

La notizia dell’arrivo di una nuova sostanza prodotta da Easy Joint, potrebbe cambiare molto la discussione, politica e mediatica, intorno alle cosiddette droghe leggere. Alcuni giorni fa a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, è stata presentata la sostanza Eletta Campana che avrebbe un basso contenuto di THC e senza effetti psicoattivi.

Che cos’è la ‘droga leggera’ di Easy Joint

Nello specifico Eletta Campana di Easy Joint è una sostanza, realizzata da una variante della cannabis, con un contenuto al di sotto degli 0.6% imposti dalla legge italiana e che quindi sarebbe possibile venderla tranquillamente.

L’azienda Easy Joint, emulando quanto già avviene in Svizzera, dove c’è stato un boom di vendite di questa ‘droga light’, si occuperebbe della distribuzione della sostanza in Italia. Eletta Campana ha un valore del 4% di CBD (cannabidiolo) che non crea effetti psicoattivi come, ad esempio, la THC, bensì effetti positivi quali ossidanti contro le malattie degenerative e rilassanti contro i dolori mestruali, i mal di testa e i dolori articolari.

Easy Joint, le polemiche e il futuro dell’Eletta Campana

Com’era prevedibile la notizia ha spaccato l’opinione pubblica. Da una parte i grandi numeri di apprezzamento e richieste che l’azienda Easy Joint ha ricevuto in soli pochi giorni dalla diffusione della notizia; dall’altra le critiche di coloro che considerano comunque un male le droghe, qualsiasi esse siano. Luca Marola, responsabile dell’aspetto commerciale di questo progetto ha dichiarato:

«Abbiamo preferito non parlare del nostro progetto fino ad oggi. A breve lanceremo tre prodotti diversi. Per ora ci siamo concentrati sull’Eletta Campana, un tipo di cannabis di origine italiana, molto comune fino al dopoguerra nei territori del Centro-Sud».

Ci sarà ancora da discutere quando i prodotti verranno lanciati, con le solite posizioni che si scontreranno senza riuscire ad affrontare in maniera seria il fenomeno, esaltandolo o condannandolo a priori, ignorando la realtà dello stesso.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento