Dopo Twitter, Facebook tv in arrivo a giugno

Dopo Twitter, c’è Facebook tv in arrivo a giugno: una sfida che punterebbe a colossi come Netflix, Hulu e Amazon, questa è la segnalazione di Business insider. Una spinta verso spettacoli televisivi, la sua prima lista di programmazione arriverebbe a metà giugno, una soffiata che giungerebbe da persone vicine al colosso.

Facebook prevederebbe circa due dozzine di spettacoli per questa spinta iniziale e avrebbe dato il via ad alcune produzioni di spettacoli. Secondo i rumors Facebook TV è alla ricerca di spettacoli su due piani distinti: un livello con show più lunghi, ad alto budget, e un livello inferiore per show più brevi, spettacoli meno costosi di circa 5- 10 minuti di lunghezza, aggiornabili ogni 24 ore.

La nuova iniziativa in campo video di Facebook significa che avrà un ruolo molto più di controllo per quanto riguarda i contenuti che appaiono sul suo social network, una piattaforma che ora conta quasi 2 miliardi di membri. Si tratta di competere con aziende come Amazon, YouTube, e Snapchat che si sono bloccati in una corsa agli armamenti per garantire la propria programmazione video premium.

 

Facebook vuole video di alta qualità, lo sceneggiato è importante per mantenere gli utenti, in particolare i giovani attratti da Snapchat, così come è un mezzo per incamerare dollari di pubblicità, denaro tradizionalmente riservato alla televisione tradizionale.

Gli utenti di Facebook potranno abbracciare tale programmazione, resta da vedere come e quando. I brevi video clip con autoplay di Facebook News Feed sono stati un successo per la maggior parte degli editori, ma non c’è alcuna garanzia che i consumatori cominceranno a pensare a Facebook come destinazione per la visione di spettacoli più lunghi e articolati.
Facebook, al momento, ha rifiutato di commentare per questa storia.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento