Genova, arrestato il direttore dell’Agenzia delle Entrate Walter Pardini accusato di corruzione

Colto in flagrante Walter Pardini, è stato arrestato mentre intascava una tangente. Secondo le indagini non sarebbe neppure la prima. Il blitz di stamattina della guardia di finanza di Genova alla sede dell’Agenzia delle Entrate di via Fiume del capoluogo ligure, ha portato all’arresto del direttore provinciale Walter Pardini. Il funzionario è accusato di corruzione.

L’inchiesta è affidata al procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati su richiesta della Procura della Repubblica. Stando alle prime ricostruzioni, il direttore sarebbe stato colto dagli uomini delle fiamme gialle nel momento in cui riceveva una tangente. Al momento l’accusa è proprio quella di corruzione, come confermato anche dalla stessa Agenzia delle Entrate, che questa mattinata ha diramato una nota per assicurare che “la Direzione regionale della Liguria dell’Agenzia delle Entrate ringrazia e offre la massima collaborazione all’Autorità giudiziaria per far piena luce sulla vicenda che ha portato all’arresto del direttore della Direzione Provinciale di Genova, nell’ambito di un’inchiesta per reato di corruzione”.

Walter Pardini ha ricevuto subito una “sospensione cautelare dal servizio in attesa del provvedimento dell’Autorità giudiziaria, a seguito del quale verranno assunte tutte le misure disciplinari, contrattuali e risarcitorie per tutelare l’istituzione e la dignità dei propri dipendenti che operano onestamente e scrupolosamente“.

Prosegue e conclude la nota: “L’Agenzia delle Entrate condanna con risolutezza i comportamenti disonesti, dinanzi al quale adotta con fermezza e celerità sanzioni disciplinari espulsive, e da anni orienta i propri sistemi di controllo interno nell’individuazione e prevenzione di ogni possibile abuso con particolare riferimento ai potenziali comportamenti fraudolenti“.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento